quinta-feira, 12 de abril de 2012

Não me aquece, nem me arrefece.

Mas: Rui, era mesmo necessário ir fazer festinhas aos italianos?


"«Witsel è un giocatore pronto per qualsiasi campionato. Stiamo parlando di un ragazzo con grandissime potenzialità, del quale andiamo molto fieri visto il suo rendimento con la maglia del Benfica». Manuel Rui Costa, direttore sportivo del Benfica, a calciomercato.it risponde così alle domande sul futuro di Alex Witsel.
Il centrocampista belga, approdato in Portogallo nell'estate 2011, è stato accostato alla Juventus. «Lui fa parte di diritto dei pochissimi giovani di grande livello già pronti per misurarsi in un top club, anche se spero che possa continuare a fare ancora a lungo le fortune della nostra squadra. In caso di una sua cessione spero possa approdare in un club che gli permetta di proseguire il suo percorso di crescita», dice Rui Costa.
«Noi siamo orgogliosi di esser arrivati su di lui prima di altre società di grande livello e chi vorrà portarlo via dal Benfica dovrà sicuramente metter in atto un grande investimento. Vederlo in Italia? Tutto è possibile. Se dovessi auspicargli un futuro in Serie A però, per ragioni di cuore, mi piacerebbe che questo maturasse nella Fiorentina o nel Milan», aggiunge."

2 comentários:

Vozes Encarnadas disse...

Pois também não percebi muito bem.......

Nessuno Dorma disse...

Se é por razões do coração: joga no Benfica, caralho!